Trapianto capelli

Dott. Marco Gerardi - Chirurgo plastico

Il Dott. Marco Gerardi Chirurgo plastico, si occupa dal sempre di Trapianto capelli con estrema professionalitį, grande esperienza, serietį e rigore, ottenendo successi e ottimi risultati. Riceve per consulenze e preventivi nei propri studi di Catania e Roma

 

La Chirurgia della calvizie, grazie alle nuove acquisizioni di tricologia, ha fatto passi da gigante nell'ultimo decennio, in collaborazione con il Centro Capelli Europeo - uno dei Centri leader in Italia per la Chirurgia della calvizie.
Gli uomini accettano di meno, in termini di impoverimento della testa, una minore densità degli stessi, associata ad un depauperamento della struttura stessa del capello in termini di stoffa, tessitura e colore, e chi non accetta più di vedere la propria chioma diradata, spenta o desertica ricorre al trapianto.

Le cause da un punto di vista patogenetico sono molteplici e ancora non bene conosciute. La Alopecia è riconducibile principalmente a 4 fattori: genetici, autoimmuni o calo delle difese immunitarie, nutrizionali o carenza di proteine, vitamine e minerali, o dovute a diete troppo restrittive o ad anemia, psicologiche, dovute a stress traumatici etc.
Per quanto concerne la tipologia, si distinguono forme non cicatriziali ereditarie o acquisite: tra quelle ereditarie ne sono studiate più di 120 casi, mentre tra quelle acquisite acquisite (es. alopecia androgenica) l'abbondanza di un enzima alfa 5 reduttasi che trasforma il testosterone in 17 Dht (17 diidrotestosterone) determina - a carico del follico - un ispessimento dello stesso, con carenza nella vascolarizzazione di sostanze determinanti per la crescita e maturazione del follicolo stesso e del capello allocato.
Le forme cicatriziali ereditarie vedono alcune malattie come la porocheratosi di mibelli, la epidermolisi bollosa distrofica o forme acquisite come il lichen etc. L'alopecia rappresenta quindi una problematica seria nell’uomo e nella donna, ma mentre nell’uomo inizia nelle aree frontali superiori delle tempie, dando luogo alle cosiddette anse o golfi frontali - con un diradamento o impoverimento che successivamente coglie tutta l'area frontale e si dirige verso il vertice cranico e la regione posteriore, nella donna si assiste più a un diradamento dalle aree centrali della parte superiore della testa.

Tra i rimedi più efficaci, se non il più efficace, c'è il trapianto di capelli con due tecniche differenti: la FUT ( Follicolar Unit Transplanation) che consiste nel prelievo di una striscia di capelli larga tra i 10/25 cm e alta 1 1,5 cm e successivo impianto delle unità follicolari trapiantate. Il vantaggio della tecnica FUT è la rapidità, la minore manipolazione dei follicoli o minor traumatismo, mentre gli svantaggi sono cicatrici spesso evidenti e dolorabili, effetto di capigliatura a bambola dei follicoli (i follicoli stessi contengono da un minimo di 1 fino ad massimo di 5 capelli).

La tecnica da me largamente utilizzata in collaborazione con il Centro Capello Europeo è la tecnica FUE (Follicolar Unit Estraction) che prevede la singola estrazione di tutti i capelli che abitano il follicolo pilifero e il successivo impianto. Solitamente nell’area frontale, proprio per evitare il cosiddetto ciuffo di bambola, si impiantano i singoli capelli e posteriormente si può procedere ad una tecnica chirugica combinata di impianto FUT. Il periodo di attecchimento e quindi la ricrescita totale avviene entro 1 anno dal trapianto, in quanto in quanto il 15% dei capelli sono in fase teolgen di fine ciclo e cresceranno dopo 3 mesi, mentre il 75% circa si trova in fase di anagen iniziale o avanzata, per cui dopo 6 mesi cadranno e ricresceranno a distanza di 12 mesi.


Galleria fotografica Trapianto capelli

Video Trapianto capelli

Scrivi al medico

Per informazioni, prezzi o per fissare un appuntamento puoi compilare il form o chiamare al numero di telefono. Sarą mia premura risponderti nel pił breve tempo possibile.

© Copyright 2017 - Privacy e Cookies policy - Sito web a cura di Trexya.it